LN Facebook LN Twitter LN Gruppo Facebook

468x60 Ads

IL SOGNO DI LUCA CONTINUA: A PICCOLI PASSI...CONTANDO FINO A TRE

Nessuna crepa nella storia d’amore fra Luca Napolitano e la musica. A conti fatti, tra tutti i “miracolati” dei talent televisivi, il cantante campano è indubbiamente il più attivo e presente sul mercato. Dopo il terzo posto nell’ottava edizione di “Amici”, Luca è stato protagonista di una crescita artistica esponenziale, maturando come interprete, autore e musicista. In soli tre anni ha inciso quattro album: “Vai” e “L’Infinito” nel 2009, “Di me” nel 2010 e il nuovo “Fino a tre” arrivato in negozi e store digitali alla metà di giugno su etichetta Warner Music. “Per me – afferma sereno Luca – era già una gioia indescrivibile registrare il primo disco, invece sono arrivato a quattro in un tempo relativamente breve e in un contesto non facile per la discografia italiana. Inoltre a fine giugno “Fino a tre” è uscito in Svizzera in una versione greatest hits con i brani più famosi dei miei quattro album. Sono felice e soddisfatto: è bello avere problemi di scaletta ai concerti, perché ho tante canzoni in repertorio. Finalmente anche nei live è finita l’era delle cover: mi piace sempre fare omaggi agli artisti che mi emozionano, ma ora canto le mie emozioni”. Un talento prolifico e poliedrico. Nel questo quarto disco, Luca Napolitano firma come co-autore il singolo “Fino a tre (Turn Around)”, un duetto dal respiro internazionale con la giovane popstar svizzeraTinkaBelle, ed in altre tracce del disco si ritaglia un ruolo da interprete sempre più maturo, affidandosi ad autori collaudati fra cui il suo produttore Nicolò Fragile. Un percorso artistico in costante evoluzione che riscuote consensi e stima tra gli autori della nuova generazione ed anche  apprezzamento da parte di artisti storici e prestigiosi come Edoardo Bennato, che ha scritto il brano “Necessaria e sufficiente”, e ha suonato l’assolo di armonica. “Le nuove canzoni – prosegue Luca – hanno una vena rock più leggera e un’impronta marcatamente melodica con armonie classiche prettamente italiane e accenti internazionali come nel duetto con TinkaBelle”. L’ex concorrente di “Amici” ha anche curato gli arrangiamenti di tre brani dell’album, che si arricchisce con la chicca di una canzone inedita di Alex Baroni, che Luca interpreta con grande trasporto emotivo.
Luca, a livello artistico un periodo di grande creatività. Quattro album in quattro anni. Una presenza costante sul mercato, sempre con progetti innovativi.
Diciamo pure che sono album che racchiudono tutte quelle emozioni vissute in questo periodo della mia vita, da quando è arrivata la popolarità e il pubblico ha iniziato ad ascoltare le mie canzoni. In questi lavori ci sono tanti sentimenti e la presenza di quelle persone, musicisti ed autori, che hanno creduto in me dal primo momento. Quattro passaggi fondamentali della mia vita artistica ed umana. Incontri con personaggi comeGigi D’Alessio, Frankie Hi-ngr, Edoardo Bennato, ma anche con arrangiatori e compositori, mi hanno fatto maturare tantissimo facendomi conoscere da vicino i veri aspetti di questo mestiere. Sia inteso che resto con i piedi per terra…
A 25 anni un curriculum già ricchissimo. A livello di gratificazioni hai fatto il pieno…
Un piacere pazzesco. Ci sono state tante piccole conferme nel tempo e questo mi rende parecchio felice. Allo stesso tempo sento un po’ il peso di questa cosa, la voglia di non deludere chi ha creduto in me. Devo dire che in queste stagioni si sono realizzati tanti sogni. Ultimo in ordine di tempo quello con Bennato. Lo conobbi ad una serata, gli chiesi se mai avesse avuto modo e tempo di scrivere una canzone per me. Il sogno è poi diventato realtà. Edoardo è, forse, il più particolare dei cantautori italiani”.
Luca NapolitanoIl nuovo album: collaborazioni prestigiose, omaggi e la novità dell’incontro con Tanya dei Tinkabelle
Con questo nuovo lavoro cerchiamo di cogliere nuovi attimi ed avvicinaci anche a nuovi ascoltatori, visto che si tratta di un album molto ricco e con qualcosa di diverso rispetto ai precedenti. Ho voluto raccontare il mio presente senza spingermi oltre. Riflessioni sul mio tempo e la mia età, senza la presunzione di insegnare niente a nessuno. Una politica dei piccoli passi per intenderci. Al massimo contando…fino a tre! Con Tanya un ottimo feeling specialmente in studio di registrazione. Bella, sensuale e sempre pronta a lavorare e a coinvolgere con il suo carico di energia. Un viaggio musicale molto interessante con un autentico pugno al cuore rappresentato dal brano di Alex Baroni: un autentico brivido. Sono onoratissimo di aver avuto questa possibilità. La canzone inedita che ho avuto la fortuna di cantare è un’autentica emozione. Sono sicuro che cantata da lui sarebbe diventata un successo internazionale”.
Un altro passo in avanti è stato fatto con la cura degli arrangiamenti. Una crescita continua non solo vocale
Rispetto ai cd precedenti, la mia voce è più calda, più matura. Ho una maggiore esperienza artistica, ma anche di vita: sono meno sfuggente ed affronto ogni fase della produzione del disco con una superiore consapevolezza. Ho più voce in capitolo su tutto: dagli arrangiamenti alla copertina. Ho ancora molto da imparare, ma nel piccolo dei miei 25 anni posso essere fiero di non vivere passivamente. Amo questo lavoro più della mia vita; anche perché la musica è tutta la mia vita”.